Meteo

Click for Jakarta, indonesia Forecast
  • A Jakarta sono le:
  • del giorno:
line

Sei in: I paesi tropicali --> Indonesia --> Come andare
line

Indonesia

Come andare

Non ci sono voli diretti dall'Italia per Jakarta o per Bali. Buone le tariffe di Emirates via Dubai, Qatar, via Doha, ma anche di Air France / KLM, via Parigi o Amsterdam e Singapore Airlines, via Singapore. Altre compagnie offrono voli economici ma è bene mettere in conto più scali che allungano di molto i tempi di viaggio.

Per andare in Indonesia sono necessari un passaporto, con validità residua di almeno sei mesi, e un visto che viene rilasciato direttamente in aeroporto, al costo di circa 25 USD. Il visto turistico vale 30 giorni e può essere esteso per ulteriori 30 giorni. Se si viaggia per lavoro, invece, è necessario richiedere il visto prima della partenza, presso l'ambasciata indonesiana a Roma. Il visto per affari costa circa 75 USD ed è valido 60 giorni.

La situazione sanitaria è migliore di quanto comunemente si crede, soprattutto nelle zone turistiche, ma qualche precauzione è necessaria. A Bali sono presenti alcune strutture sanitarie di buon livello e lo stesso vale per Jakarta. I medicinali più comuni sono facilmente reperibili nelle maggiori città.
Ovunque si vada, è obbligatorio prendere ogni misura per proteggersi dalle zanzare. La dengue è molto diffusa, soprattutto in città e nei centri abitati, la malaria è endemica nelle aree rurali del Borneo, a Sulawesi e a Papua, nonché in alcune zone di Lombok e di Sumatra, ma è assente a Bali e nelle zone turistiche di Giava. Il rischio di contrarre malattie trasmesse dalle zanzare aumenta durante la stagione umida.
A Bali si segnalano numerosi casi di rabbia, trasmessi da cani randagi infetti che vagano sulle spiagge e intorno alle aree turistiche.
Sono presenti inoltre diverse altre malattie infettive e parassitarie, ma con le dovute attenzioni e usando le più comuni norme di igiene personale ed alimentare il rischio di ammalarsi è modesto.
Va tenuto infine presente che l'intera regione indonesiana è ad alto rischio sismico e che l'attività vulcanica è molto intensa. I terremoti non si prevedono, ma le eruzioni vulcaniche sono quasi sempre annunciate con buon anticipo; tenersi aggiornati durante la vacanza aiuta ad evitare inutili rischi.

Episodi di criminalità e microcriminalità si registrano a Jakarta e nei centri turistici più affollati né più né meno che altrove. Il rischio terrorismo incombe sull'arcipelago da quando i sanguinosi attentati di Bali e di Jakarta, compiuti tra il 2002 e il 2005, fecero centinaia di morti anche tra i turisti; un alto livello di attenzione per la minaccia di atti terroristici è richiesto tuttavia solo a Papua, che vive una forte spinta indipendentista, e nelle aree centrali di Sulawesi nonché, in parte, nella provincia di Aceh, dove però la situazione va normalizzandosi.
In tema di sicurezza, è bene ricordare che l'Indonesia ha un triste primato di incidenti aerei, ma anche i trasporti marittimi e fluviali lasciano spesso a desiderare quanto a manutenzione. E' consigliabile informarsi sugli standard di sicurezza, prima di affidarsi a compagnie aeree e di navigazione di non provata fiducia.

La valuta corrente è la Rupia indonesiana (IDR), ma si accettano anche euro e dollari; gli sportelli bancomat sono facili da trovare nelle principali zone turistiche mentre nei maggiori hotel e ristoranti o nei centri commerciali si paga comunemente con la carta di credito.

Per le comunicazioni telefoniche in Indonesia si usano bande di frequenza compatibili con i comuni cellulari italiani dual band. Il segnale GSM, pur raggiungendo l’85% circa della popolazione, è spesso confinato alle aree urbane e alle zone limitrofe alle strade principali. In tutti i maggiori centri abitati la copertura è buona.
La rete UMTS è invece limitata a Jakarta e a poche altre grandi città. Internet è diffuso e gli indonesiani sono grandi utilizzatori di social network; gli internet cafè, chiamati Warnet o Telecenter, sono numerosi in particolare a Java, Bali, Sumatra e in altre zone turistiche, molto meno nel Borneo e a Sulawesi.

La tensione elettrica è a 230V / 50 Hz, ma in alcune località più isolate potreste trovarla a 125V. Le prese elettriche sono compatibili con le spine a due spinotti circolari o con le spine Schuko; meno usate le prese di tipo inglese.

La lingua ufficiale è l'indonesiano, ma con una popolazione etnicamente così variegata, si parlano moltissime lingue locali e dialetti. Piuttosto diffuso l'inglese, parlato da tutti coloro che operano nel turismo.
Per tutte le ultime informazioni consultate il sito Viaggiare Sicuri a cura del Ministero degli Esteri.

Viaggio indipendente
Con un costo della vita in generale piuttosto basso, l'Indonesia è uno dei paradisi del viaggiatore indipendente. Chi si adatta a dormire in camere economiche e ostelli e si accontenta del cibo dei chioschi di strada (warung), dove peraltro servono ottimi piatti di noodles, nasi goreng e altre specialità locali, spende cifre molto contenute.
D'altro canto, chi non sa rinunciare al comfort troverà in tutte le principali località turistiche indonesiane un'ampia scelta di strutture più che dignitose ad un buon rapporto qualità prezzo.

Per spostarsi sulla media distanza si usano diversi tipi di bus: quelli che costano meno (ekonomi) si fermano con un cenno al conducente e sono sempre pieni zeppi fino all'inverosimile; i bus espressi (patas) non sono molto diversi dagli ekonomi, ma fanno meno soste e ne esiste anche una versione con aria condizionata (air-con patas). Con i luxury air-con buses si viaggia invece in poltrona reclinabile e con tutti i comfort.
Il prezzo è funzione del servizio: 4-5 euro per un viaggio di circa 8 ore in ekonomi, quattro volte tanto se si sceglie il luxury air-con, che comunque va prenotato in anticipo.
Un'alternativa molto usata nel servizio suburbano è il taxi collettivo (bemo); per fermarlo basta fare un cenno al conducente con il palmo della mano rivolto verso il basso. In città o nei piccoli centri ci sono risciò a pedali e risciò motorizzati, a Jakarta sopravvivono ancora i bajaj, rumorosissime motorette a tre ruote.

Sulla lunga distanza è meglio spostarsi in aereo; c'è un incredibile scelta di voli low cost ma va tenuto a mente che gli incidenti aerei dovuti alla scarsa manutenzione dei mezzi o al mancato rispetto degli standard di sicurezza sono più frequenti in Indonesia che altrove. Tranne Garuda e qualche altro vettore nazionale, molte compagnie aeree indonesiane compaiono sulla lista nera della Ue. Lo stesso discorso è valido per i trasporti via mare; evitate di viaggiare in condizioni di maltempo e diffidate dei mezzi sovraffollati.
Le agenzie turistiche locali con le quali si può organizzare una crociera a Komodo o un tour di qualche giorno a Lombok o Flores sono tante e una delle più note è Peramatour, che un tempo offriva anche un comodo servizio di fast boat da varie località di Bali per le Gili, ma ora non più.

Se cercate una camera economica a Bali, non dovreste avere difficoltà a trovarla nella zona di Kuta. Provate al Vilarisi oppure al Tanaya Bed & Breakfast che si trovano entrambi in centro e offrono doppie pulite e a buon mercato.
Se però volete tenervi alla larga dal caos di Kuta puntate su Nusa Dua, località che si trova sulla costa nord occidentale della penisola di Bukit. Con una quindicina di villette in riva al mare il Bali Royal Suites è un albergo tranquillo, confortevole e a prezzi più accettabili rispetto ad altri resort di alta gamma che si trovano in zona. Un giardino pieno di fiori, camere ampie e spaziose fronte spiaggia, una bella piscina, staff attento; in breve un buon affare.
Nell'entroterra di Bali, a 5 minuti da Ubud, il Mansion Resort Hotel & Spa merita una segnalazione per lo stile esotico e l'atmosfera d'altri tempi che si respira nelle sue sale; magica la location, cibo ottimo.
A Jakarta, se proprio dovete fermarvi per un paio di notti, un tre stelle della catena Accor va più che bene. L' Ibis Jakarta Arcadia è centralissimo e si dorme in due con meno di 50 euro.

continua a leggere: Il Paese - per conoscere meglio la tua destinazione

     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.



line line line
  • Paesi

line