Sei in: Storie dai Tropici --> Allerta in Colombia: via dal vulcano Galeras
line

Storie dai Tropici

Allerta in Colombia: via dal vulcano Galeras

(Bogotà, Colombia - 27/11/2011)

L'intensa attività vulcanica registrata nelle ultime 48 ore fa temere una nuova eruzione del vulcano Galeras, il più attivo della Colombia.
La protezione civile colombiana ha ordinato l'evacuazione della popolazione residente nelle zone prossime al vulcano, circa 8.000 persone; al momento l'allerta è a livello arancione, stadio che indica eruzione probabile nei prossimi giorni o settimane.

Due gli elementi che maggiormente preoccupano gli esperti: movimenti tellurici prolungati, simili a quelli registrati prima delle precedenti eruzioni e riduzione delle emissioni sulfuree, fenomeno frequentemente collegato ad eruzione imminente. L'attività vulcanica viene costantemente monitorata e seguita con grande attenzione dal servizio geologico colombiano.

Il Galeras è un vulcano andino che svetta dall'alto dei suoi 4.270 metri nei cieli di Pasto, città capoluogo della provincia di Nariño, al confine con l'Ecuador. Il vulcano, che gli scienziati conoscono come uno dei più pericolosi del Sudamerica, ha una lunga storia eruttiva alle spalle. Ed è stato teatro di un controverso incidente in cui persero la vita nove persone.

La tragedia risale al 1993, il Galeras era in quiescenza e niente lasciava presagire quanto stava per accadere. Il 14 gennaio di quell'anno nella città di Pasto si svolgeva un workshop internazionale di vulcanologia: 150 scienziati riuniti per discutere come migliorare i sistemi di monitoraggio vulcanico e prevenire catastrofi legate all'attività del Galeras.
Per testare sul campo un nuovo metodo analitico uno di loro, Stanley Williams, parte per una spedizione nella caldera del Galeras; con lui ci sono 14 colleghi. Ma un'improvvisa esplosione, con ricaduta di lapilli e massi incandescenti, colpisce il gruppo di scienziati che, come si dirà in seguito, non erano adeguatamente attrezzati.

L'eruzione, sia pure in scala ridotta, li aveva colti di sopresa. Il professor Williams si salva, anche se deve subire 17 diverse operazioni per rimettersi dall'incidente. Per sei dei suoi colleghi, invece, non c'è più niente da fare. Secondo quanto si legge in un recente libro di Victoria Bruce, la tragedia si sarebbe potuta evitare; due sismologi colombiani, scrive la giornalista, avevano messo in allerta il gruppo di scienziati la sera prima ma non erano stati ascoltati.
“Non c'era alcun apparente pericolo, altrimenti non avrei mai rischiato la vita”, ha invece continuato a ripetere Williams.

La vulcanologia non è una scienza esatta, ma se perfezionata con indagini sul campo, può salvare centinaia di migliaia di vite.
Tra le nove vittime si contano anche tre ignari turisti, che quel giorno erano saliti sul Galeras per un'escursione. La caldera di un vulcano attivo è comunque un potenziale pericolo, anche quando non scatta l'allerta.

Altri dettagli: El Espectador
Schede PaesiTropicali.com: Colombia

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line