Sei in: Storie dai Tropici --> Bolivia lancia appello di aiuto: migliaia di persone isolate dalla neve
line

Storie dai Tropici

Bolivia lancia appello di aiuto: migliaia di persone isolate dalla neve

(La Paz, Bolivia - 13/7/2011)

Così tanta neve in Bolivia non si vedeva da decenni. Sono migliaia le persone rimaste isolate dalla tormenta, le strade sono bloccate e i pascoli coperti da una spessa coltre bianca.
La situazione sull'altopiano di Potosi è drammatica: il governo ha lanciato un appello di aiuto ai paesi vicini, chiedendo l'invio di mezzi pesanti per sgombrare le strade; ma servono soprattutto elicotteri per portare rifornimenti alle comunità isolate dalla neve, che rischiano la morte per congelamento. La Bolivia ha solo due elicotteri e le operazioni di soccorso sono rese difficili dal maltempo, che continua ad imperversare sulla regione.

Anche i turisti sono stati colti di sorpresa e diversi sono rimasti intrappolati dalle pesanti nevicate nella cittadina di Uyuni, nei pressi del più incredibile lago salato al mondo, quello di Laguna Verde. E' di poche ore fa la notizia che l'esercito è riuscito a raggiungere e portare in salvo una dozzina di turisti.

La Bolivia è un paese particolare dal punto di vista geografico e climatico: interamente compresa nella fascia tropicale, è coperta per due terzi da foreste pluviali caratterizzate da un clima amazzonico e da savane, dove il clima è più secco e mite.
Le regioni andine hanno invece un clima desertico e normalmente ricevono scarsissime precipitazioni; le temperature sono basse a queste quote, siamo intorno ai 4.000 metri, di notte ci sono frequenti gelate, ma la neve anche in inverno è rara.
La situazione, secondo i servizi meteorologici, è destinata a peggiorare ulteriormente poiché una nuova tormenta di neve è in arrivo.

Le comunità degli altopiani boliviani, che vivono di agricoltura e allevamento, hanno davanti a sé un futuro incerto: le coltivazioni sono state distrutte dal gelo e i branchi di lama e di alpaca faticano a trovare cibo sui pascoli coperti dal manto nevoso.

L'eccezionale ondata di freddo che nelle ultime settimane ha investito il Sudamerica, e che gli esperti attribuiscono agli ultimi colpi di coda de La Niña, rischia di compromettere anche la produzione di caffè nel sud del Brasile. In Cile la settimana scorsa sono caduti ben 80 cm di neve sul deserto di Atacama, uno dei luoghi più aridi del pianeta.

Leggi anche: Nevica sul deserto del Namib (10/6/2011)



line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line