Sei in: Storie dai Tropici --> Kenya, muoiono travolte da un elefante
line

Storie dai Tropici

Kenya, muoiono travolte da un elefante

(Nairobi, Kenya - 6/1/2010)

Una vacanza che si trasforma in tragedia: una donna statunitense e la sua figlioletta di appena un anno sono rimaste vittime della carica di un elefante durante un'escursione in Kenya. La turista, che aveva trentanove anni, aveva preso parte ad un tour guidato nei pressi del Castel Forest Lodge, nella regione del Kirinyaga, ai piedi del monte Kenya. Con la donna, oltre a sua figlia, c'erano il marito e altri tre turisti che sono riusciti ad evitare la carica dell'animale e hanno dato l'allarme. Secondo quanto riportato dai testimoni, l'elefante sarebbe sbucato dalla foresta alle spalle della donna, travolgendo lei e sua figlia senza dar loro il tempo di scappare.
Incidenti di questo tipo non sono rari ma di solito non coinvolgono turisti, mentre accade più spesso che le vittime siano gli abitanti dei villaggi rurali. L'ultimo incidente mortale accaduto nella zona risale al 2001.
La proprietaria del lodge, Melia Van Leer, tenta di spiegare il comportamento dell'elefante: nella stessa giornata era stato avvistato, poco lontano dal luogo della tragedia, un branco di 20 pachidermi, tra cui c'erano alcune femmine con i loro piccoli. E' probabile che l'elefante abbia attaccato il gruppo di turisti per proteggere la prole.
Il lodge, uno dei più quotati della zona, frequentato durante l'epoca coloniale dai membri della famiglia reale britannica si trova in un'area che ospita gli animali tipici della fauna selvatica africana, compresi molti elefanti. "Avvisiamo sempre i nostri clienti del potenziale pericolo - continua la signora Van Leer - ma d'ora in poi, impediremo ai bambini di partecipare alle escursioni a piedi in foresta."
Come sempre accade dopo un incidente, si scatenano le solite polemiche. Pare che il Kenya Wildlife Service, l'organizzazione che gestisce il sistema delle aree naturali protette del paese, stia considerando l'ipotesi di dotare le guide turistiche di armi; molti parchi nazionali non sono recintati e, di conseguenza, l'incontro uomo-animale è un evento probabile, ma non per questo necessariamente fatale. Ad ogni buon conto, il KWS ha stabilito l'obbligo di risarcimento in caso di morte o di gravi lesioni. Il caso più famoso è quello della moglie di un diplomatico britannico che nel 2000 fu gravemente ferita da un elefante mentre faceva jogging nei pressi di un esclusivo resort del monte Kenya. Il lodge fu citato in giudizio per non aver informato la donna del potenziale pericolo e perse la causa; la coppia ottenne così un risarcimento di 500.000 sterline.

per altri dettagli: CNN e The Guardian

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line