Sei in: Storie dai Tropici --> Hotel galattici per turisti alternativi
line

Storie dai Tropici

Hotel galattici per turisti alternativi

(Barcellona, Spagna – 2/11/2009)

Prossima partenza nel 2012 per un viaggio galattico tutto compreso, con tanto di soggiorno ai tropici. E non è una finzione, questo è il programma.
La vacanza comincia in un’isola tropicale ancora non ben identificata, forse ai Caraibi: ci si rilassa nel classico resort dove, tra palme e mare trasparente, si apprendono i primi rudimenti della navigazione spaziale sotto la guida di esperti astronauti. Dopo un paio di settimane di addestramento aerospaziale, si parte finalmente per un lungo weekend in orbita. I turisti vengono lanciati nello spazio a bordo di una nave che dopo un breve viaggio raggiunge la sua destinazione: un hotel galattico che orbita attorno alla terra a 450 km di altitudine. Qui i danarosi ospiti potranno galleggiare a gravità zero, comodamente alloggiati in una capsula modulare dotata di spazi adatti ad osservare il panorama che si offrirà ai loro occhi: il pianeta blu in tutta la sua bellezza. La capsula spaziale, ovvero il resort, viaggia attorno alla Terra ad una velocità di 30.000 km/ora, il che vuol dire che compie un’intera rivoluzione terrestre in un’ora e mezza. In altri termini, chi sarà a bordo vedrà sorgere e tramontare il sole ogni 45 minuti.
I prezzi? Il pacchetto, che include tre notti al ‘Galactic Suite Space Resort’, il soggiorno e il corso di addestramento nell’isola tropicale, costerà 3 milioni di euro.
E’ l’ultima frontiera delle vacanze ‘alternative’, quelle che poche decine di persone al mondo possono permettersi, o una delle tante follie che in piena crisi economica lasciano l’amaro in bocca?
La società spagnola che sta progettando il primo hotel spaziale non si scompone, anzi ha fatto sapere di aver portato a casa numerose prenotazioni: pare 200 viaggiatori siano seriamente interessati e che 43 abbiano già pagato per assicurarsi un posto nei primi viaggi. E stanno arrivando anche gli investitori: uno sconosciuto miliardario ha finanziato il progetto con 3 miliardi di dollari. Denaro che servirà, se davvero si andrà avanti con la costruzione di un porto spaziale in un’isola caraibica, a distruggere un altro luogo della Terra per il divertimento di pochi.
Intanto in New Mexico la Virgin Galactic, un’azienda guidata dal tycoon Branson, ha cominciato a costruire un aeroporto spaziale appositamente ideato per i turisti intenzionati a farsi un giretto in orbita; costo medio della passeggiata 200.000 dollari.
Un settore che tira?

per maggiori dettagli: Galactic Suite Space Resort e Virgin Galactic

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line