Sei in: Storie dai Tropici --> Nazca: si fingono turisti e sequestrano un Cessna
line

Storie dai Tropici

Nazca: si fingono turisti e sequestrano un Cessna

(Nasca, Perù - 11/6/2010)

E' sparito dai radar mentre stava sorvolando le linee di Nazca un velivolo della compagnia peruviana Aerodiana con 9 passeggeri a bordo. Il Cessna, partito ieri mattina dall'aerodromo di Nasca, avrebbe dovuto effettuare un volo panoramico di una quarantina di minuti.
Invece non si sa ancora nulla dell'apparecchio, né della vera identità dei sette passeggeri, che si fingevano turisti; da un controllo della polizia è poi risultato che i loro documenti erano falsi.
Non c'è traccia d'incidente quindi l'ipotesi più probabile è che si tratti di un dirottamento ad opera dei narcotrafficanti. Si teme per la sorte del pilota Francisco Curto, con più di quindici anni d'esperienza di volo sulle linee di Nazca, e del suo copilota, Jorge Pérez.

I presunti dirottatori avevano dichiarato d'essere dipendenti di una compagnia mineraria di Lima, in vacanza nella zona per vedere le linee di Nazca e di Palpa, uno dei luoghi simbolo delle antiche culture peruviane; tra loro c'era anche una donna mezza età, che fingeva di essere il coordinatore del gruppo turistico.
La polizia di Nasca brancola nel buio: nel piccolo aeroporto non ci sono telecamere e il lavoro d'identificazione si basa solo sulla descrizione fisica dei pirati dell'aria fornita da un tassista e dal receptionist dell'albergo, dove quattro di loro avevano soggiornato.

Il velivolo, che era partito con i serbatoi pieni di carburante, potrebbe aver già raggiunto la Bolivia o il Brasile, dicono gli inquirenti. Il portavoce di Aerodiana ha spiegato che il sistema GPS a bordo del Cessna risulta disattivato e poiché questo modello è in grado di volare a bassa quota, è praticamente impossibile individuare la sua posizione.
La compagnia aveva comprato il Cessna l'anno scorso: un apparecchio moderno, che ha un valore di circa 2 milioni di dollari, utilissimo per trasportare partite di droga lungo le rotte della selva amazzonica.

Restano le polemiche sulle misure di sicurezza dell'aeroporto di Nasca dove, peraltro, non è la prima volta che spariscono velivoli: in men che non si dica, cambiano matricola e si trasformano in aerei fantasma utilizzati per il traffico illecito di droga e armi.

Altri dettagli su: El Comercio

Schede PaesiTropicali.com: Perù


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line