Meteo

Click for Suva, fiji Forecast
  • A Suva sono le:
  • del giorno:
line

Sei in: I paesi tropicali --> Fiji --> Come andare
line

Fiji

Come andare

Voli
Il volo dall'Italia per le Fiji è tanto lungo da sembrare interminabile. Si devono mettere in conto almeno due scali: il primo in una capitale europea e il secondo a Los Angeles, se si viaggia verso ovest (in questo caso attenzione alle Norme di ingresso o transito negli USA) oppure in una capitale asiatica o australiana, se invece si viaggia verso est.
L'intera tratta è in genere operata da diverse compagnie. Le tariffe sono decisamente elevate, tanto che a volte può risultare conveniente acquistare un biglietto "giro del mondo"; le Fiji sono uno scalo normalmente compreso nelle rotte delle compagnie aeree che offrono questa formula.
Dall'aeroporto internazionale di Nadi, sull'isola principale di Viti Levu, la compagnia aerea regionale, Pacific Sun, garantisce voli regolari con le altre isole dell'arcipelago. I trasferimenti nei resort all inclusive degli arcipelaghi Mamanuca o Yasawa sono effettuati anche in idrovolante.

Passaporto e visti
I documenti necessari all'arrivo sono passaporto valido e visto turistico; ai turisti provenienti dall'Europa il visto viene rilasciato direttamente in aeroporto ed è valido per soggiorni fino a 120 giorni.

Situazione politica, rischio sanitario e altri pericoli
Dall'ultimo colpo di stato, avvenuto in dicembre 2006, il paese è sotto il controllo militare; le prossime elezioni si dovrebbero tenere nel 2014. Non si segnalano comunque problemi di sicurezza ma è raccomandata cautela nelle aree attorno alla capitale Suva. La situazione sanitaria è piuttosto buona, non sono necessarie profilassi specifiche; la dengue è presente ed è perciò opportuno proteggersi dalle zanzare, soprattutto durante la stagione delle piogge.
Nella capitale è presente una struttura ospedaliera, altrove l'assistenza sanitaria è offerta da piccoli ambulatori, non sempre ben attrezzati. L'acqua viene dichiarata potabile.

Moneta
La valuta locale è il dollaro delle Fiji (FJD) e le carte di credito sono accettate nei resort e negli esercizi commerciali delle zone turistiche; viceversa, si paga in contanti nelle isole più lontane e nelle strutture economiche.

Comunicazioni
Il sistema GSM è compatibile con quello europeo e l'accesso a internet è possibile in tutte le località turistiche, direttamente in albergo oppure nei numerosi internet bar.

Elettricità
La corrente elettrica ha una tensione di 240V/50Hz e le prese sono a tre lamelle oblique del tipo utilizzato in Australia e Nuova Zelanda. Necessario un adattatore.

Lingua
Si parlano inglese, fijano e hindi-fijano.
Per tutte le ultime informazioni consultate il sito Viaggiare Sicuri a cura del Ministero degli Esteri.

Viaggio indipendente
Un viaggio fai da te alle Fiji è sicuramente il modo migliore per conoscere queste isole; scoprirete con piacere quanto è facile organizzarsi per conto proprio anche qui, all'altro capo del mondo.

Trasporti
Se l'aereo è il mezzo con cui intendete spostarvi potrebbe essere conveniente acquistare, prima di partire, un air pass. Verificate itinerari e tariffe su Pacific Sun.
La puntualità non è certamente un pregio dei fijiani e anche le partenze dei voli risentono del rilassato Fiji time, perciò conviene abituarsi alle immancabili attese.

Molte isole dell'arcipelago si raggiungono facilemnte anche via mare grazie ai collegamenti effettuati da numerose compagnie di traghetti. Da Nadi, ad esempio, si arriva nelle soleggiate Mamanuca e Yasawa con i catamarani della South Sea Cruise. Le Mamanuca sono le più vicine e ci si può fare un salto anche con una delle numerose escursioni di una giornata.
Le 20 isole vulcaniche che compongono l'arcipelago delle Yasawa sono talmente belle che è quasi obbligatorio fermarsi per qualche giorno. Sono servite dal confortevole Yasawa Flyer, che parte dalla marina di Denarau ogni giorno alle 8:30 e ritorna alle 6:00, dopo aver fatto tappa in tutte le principali isole dell'arcipelago.
Volendo, si può acquistare un Bula Pass valido 7, 14 o 21 giorni per spostarsi liberamente all'interno dell'arcipelago.
Invece per andare a Vanua Levu è meglio prendere l'aereo, la traversata è lunga e i traghetti non sono molto confortevoli.
La splendida isola di Taveuni si può raggiungere, oltre che in aereo, in un paio d'ore di traghetto da Buca Bay, piccolo centro nell'estremità orientale di Vanua Levu.

Per spostarsi all'interno delle isole più grandi troverete un servizio di autobus che, almeno a Viti Levu, è abbastanza capillare; le tariffe sono basse e il viaggio può essere divertente ma certamente non è il mezzo più rapido.
Considerate, ad esempio, che per passare da un versante all'altro di Viti Levu l'espresso giornaliero Nadi-Suva impiega circa 5 ore. Noleggiare un'auto è l'alternativa per viaggiare in libertà: tenete conto però che la guida è a sinistra, che è richiesta la patente internazionale e che, in genere, non è permesso imbarcare auto noleggiate sui traghetti.

Dormire
E' un mito da sfatare che le Fiji siano una destinazione solo per chi può spendere; al contrario, queste isole sono molto frequentate da viaggiatori con zaino in spalla. Le sistemazioni più economiche, i backpacker resorts, mettono a disposizione letti in dormitori oppure in bungalow con servizi in comune; a volte sono così spartani da scoraggiare anche chi è abituato a fare a meno delle comodità. Non fatevi ingannare dai nomi: qui viene chiamato “resort” qualsiasi alloggio vicino al mare, a prescindere dalla categoria o dal livello di comfort.
Anche i tradizionali “bure” con il tetto di paglia possono essere ben attrezzati oppure offrire solo i più rudimentali servizi. Va da sé che i prezzi sono molto diversi caso per caso. Purtroppo le strutture self catering non sono molto diffuse ma almeno nel bungalow c'è quasi sempre un bollitore per tè e caffè.
Nelle Yasawa il Barefoot Lodge si trova su un'isoletta davanti a Naviti. E' un posto speciale: una manciata di bure col tetto di paglia disposti ai margini di una spiaggia favolosa. E una laguna da dividere con pesci coloratissimi e mante. Bello e a prezzi possibili.
Se dopo aver letto quel bel libro che è Mayavi siete innamorati di Taveuni e volete passare qualche giorno in questo angolo di paradiso, sappiate che il Maravu Plantation Resort purtroppo ha chiuso. La scelta di gran lusso è il Qamea Resort and Spa Fiji ma se non volete spendere una fortuna puntate pure al Tuvununu Dive Lodge molto più modesto ma ricco di atmosfera! Musica e kava garantiti ogni sera.
A Vanua Levu, la seconda isola dell'arcipelago per estensione, è quasi d'obbligo segnalare il Palmlea Lodge & Bures un eco resort adagiato sui fianchi di una collina nei pressi di Labasa. Incantevole, ogni altro commento è superfluo.

continua a leggere: Il Paese - per conoscere meglio la tua destinazione

     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.



line line line
  • Paesi

line