Meteo

Click for Antananarivo, madagascar Forecast
  • A Antananarivo sono le:
  • del giorno:
line

Sei in: I paesi tropicali --> Madagascar --> Come andare
line

Madagascar

Come andare

Voli
Air Madagascar e Air France operano regolari voli di linea da Parigi per la capitale Antananarivo; Air Madagascar ha anche un volo diretto per Nosy Be. Una possibile alternativa per risparmiare è quella di volare con Emirates e Air Mauritius, con scali a Dubai e a Mauritius, allungando però la durata del viaggio.
Neos/Alpitour opera voli charter stagionali per Nosy Be da Roma, Milano.

Passaporto e visti
Il documento valido per l'ingresso nel paese è il passaporto con sei mesi minimo di validità; il visto turistico viene rilasciato, dietro pagamento della tassa di entrata, direttamente in aeroporto.
La grave crisi politica che ha investito il Madagascar all'inizio del 2009 e che è degenerata in violenti scontri di piazza, si era recentemente avviata a soluzione ma manifestazioni e scontri sono ancora attuali specie nella capitale. Le criticità del paese e la miseria cronica hanno portato un aumento di furti, rapine e fenomeni di microcriminalità, soprattutto nella capitale e nelle zone a sud del Paese.

Situazione politica, rischio sanitario e altri pericoli
Le condizioni sanitarie rimangono piuttosto precarie. Sebbene non sia obbligatoria alcuna vaccinazione (salvo quella per la febbre gialla, richiesta solo ai viaggiatori provenienti da zone infette), sono presenti malaria, diffusa lungo le coste e in pianura, dengue e chikungunya: è perciò indispensabile proteggersi dalle punture delle zanzare. Ospedali e strutture sanitarie sono poco attrezzati e reperire medicinali fuori dalla capitale potrebbe essere difficile. Condizioni generali di scarsa igiene alimentare possono essere causa di malattie infettive o, più frequentemente, di semplici disturbi intestinali ed è quindi opportuno bere solo acqua imbottigliata ed evitare di mangiare cibi crudi o poco cotti.

Moneta
La moneta corrente è l' Ariary (MGA) ed è poco diffuso il pagamento con carte di credito, salvo nei grandi alberghi; fuori dalle città principali è raro trovare sportelli bancomat per prelevare contante.

Comunicazioni
La copertura GSM dualband è abbastanza buona sulla costa est, nell'area di Antatanarivo, lungo la statale 7 e, in generale, nei centri abitati più importanti ma può essere assente in molte zone. Una banda larga, sebbene a velocità non elevata, è disponibile solo in 4 o 5 centri principali, tra cui Antatanarivo e Nosy Be; in altre zone abitate si accede a internet con collegamenti dial up.

Elettricità
La corrente è a 220 volt e le prese sono di tipo bipolare, non sono necessari gli adattatori.

Lingua
La lingua nazionale è il malgascio, parlato nei suoi numerosi dialetti; una buona parte della popolazione parla ancora francese che è ancora la lingua usata in ambito amministrativo.
Per tutte le ultime informazioni consultate il sito Viaggiare Sicuria cura del Ministero degli Esteri.

Viaggio indipendente
Il Madagascar è certamente una magnifica destinazione per un viaggio fuori dai circuiti organizzati: lo fanno in molti, attirati dall'unicità dei posti che si possono ancora scoprire. Come in qualsiasi altro paese arretrato, qualche disagio è inevitabile ma, da qualche anno, chi vuole viaggiare comodamente troverà numerose strutture turistiche accoglienti.
L'ostacolo forse maggiore è rappresentato dal tempo necessario per gli spostamenti interni: le strade asfaltate sono pochissime, l'unica in buone condizioni è la route nationale 7 che da Antananarivo attraversa buona parte del sud del paese, fino alla costa ovest. Durante la stagione delle piogge molte vie di comunicazione, in particolare nell'area di Diego Suarez, possono essere interrotte o difficilmente percorribili. C'è poi un notevole traffico di autocarri malandati, mandrie o piccoli greggi e persone e bambini su carretti improvvisati cui fare attenzione. La guida è a destra e la patente italiana è di solito accettata. Sebbene sia piuttosto caro, la maggior parte dei turisti preferisce noleggiare un'auto con autista anche perché il conducente fa spesso da guida turistica e da interprete. Si raccomanda di evitare di viaggiare di notte.
I taxi-brousse sono il mezzo di trasporto pubblico più capillare utilizzato dai locali: si rompono di frequente e sono affollatissimi e per questo se ne servono solo quei pochi turisti abituati a viaggiare scomodamente. Dalle stazioni di taxi-brousse partono anche autobus, alquanto malandati e poco confortevoli, ma che coprono abbastanza bene il territorio. Ci sono poi due linee ferroviarie, le cui caratteristiche principali sono ritardi sistematici e deragliamenti più o meno gravi. Infine, chi ha meno tempo e vuole comunque vedere diverse regioni può spostarsi con i voli interni della compagnia di bandiera, che collegano numerose città e cittadine del paese. Il servizio è abbastanza efficiente ma la bella esperienza di attraversare il paese è senz'altro ridimensionata.

Il Madagascar dispone di una gamma di hotel di ottimo livello, localizzati lungo i principali circuiti turistici, soprattutto nelle vicinanze o all'interno dei parchi; occorre prenotare con un certo anticipo perché, nonostante le tariffe siano abbastanza elevate, non è facile trovare posto. Nella fascia media ci sono moltissime sistemazioni pulite e accoglienti, gestite per lo più da francesi. Gli alloggi a prezzi davvero stracciati sono tuttora molto numerosi, hanno quasi sempre servizi esterni in comune e non brillano certo per confort e condizioni igieniche. Nel sud ovest c'è scarsità di acqua e non è raro farsi la doccia con acqua di mare. Nella capitale un indirizzo sicuro è Le Pavillon de l'Emyrne, un hotel comodo e ben equipaggiato che si trova in un quartiere centrale di Tana. Nell'isola di Sainte Marie, l'hotel Atafana propone 9 bungalow da due a cinque posti in un bel giardino curato sul bordo della spiaggia. La struttura è accogliente, ben collocata a metà della costa ovest, e dispone di un ristorante che serve pietanze malgasce.

Fuori dai circuiti turistici la cucina della gente comune parla di povertà. Il riso (vary) è la portata principale di ogni piatto malgascio, guarnito con carne di pollo, manzo o zebù. Nelle zone costiere c'è abbondanza di pesce che si mangia arrostito sulle griglie oppure arricchito con spezie e salse a base di cocco. La pietanza nazionale, chiamata romazava, è uno stufato di manzo e verdure. Per i turisti ci sono comunque tanti piccoli bistrò e qualche eccellente ristorante, come Chez Mariette, ad Antananarivo: madame Mariette, forte della sua lunga esperienza, propone solo prodotti di altissima qualità in un menù ispirato e di grande effetto.

continua a leggere: Il Paese - per conoscere meglio la tua destinazione

     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.



line line line
  • Paesi

line