Meteo


  • A Honolulu sono le:
  • del giorno:

line

Travel Alert



line


SITUAZIONE EMERGENZA COVID

Le ultime notizie sul COVID-19 ed altre eventuali situazioni di pericolo sono disponibili su Travel Alert (colonna sinistra)
Legenda Risk Rating: Basso 0,0-2,5 | Medio 2,5-3,5 | Alto 3,5-4,5 | Estremo 4,5-5,0

normativa ingresso nel paese: Link

Sei in: I paesi tropicali --> Hawaii --> Come andare
line

Hawaii

Come andare

Il viaggio per le Hawaii è lungo ma costa meno rispetto ad altre destinazioni nel Pacifico. Le rotte, via Los Angeles o con scalo in altre capitali statunitensi, sono servite da numerose compagnie, perciò in bassa stagione non è difficile trovare tariffe a meno di 1,000 euro.

L'aeroporto internazionale di Honolulu è la porta d'ingresso principale ed è quasi impossibile bypassare Oahu perché è da qui che si va e si viene dalle altre isole dell'arcipelago.
L'aereo è l'unico mezzo per spostarsi ma per fortuna i voli partono regolarmente più volte al giorno; le tariffe sono abbastanza convenienti e i biglietti si acquistano direttamente sui siti web delle compagnie aeree Island Air - Hawaiian Air - Mokulele Airlines che, in caso di più voli, possono praticare alcuni sconti.
Per entrare negli USA, anche solo per turismo, è obbligatorio richiedere l'autorizzazione ESTA. I controlli in frontiera sono sempre molto rigidi e le misure di sicurezza severe; è consigliabile, prima di partire, consultare le Norme di ingresso o transito negli USA.

Le isole Hawaii sono una destinazione sicura e anche le condizioni sanitarie sono buone.
I rischi che si corrono sono legati essenzialmente a comportamenti scorretti, più frequentemente in mare. Le correnti di marea sono forti e portano al largo anche i nuotatori più esperti; inoltre, le mitiche e grandiose onde hawaiane mietono ogni anno parecchie vittime, soprattutto tra improvvisati surfisti.
Gli attacchi di squali sono invece abbastanza rari ma è meglio evitare di nuotare nell'oceano all'alba o al tramonto quando è più probabile che si avvicinino alla riva. Sulla terraferma non ci sono rettili o insetti velenosi.
I sentieri non andrebbero mai abbandonati e una particolare cautela deve essere osservata nel parco dei vulcani a Big Island: le aree interdette sono ben segnalate e non rispettare quanto indicato dai cartelli potrebbe rivelarsi davvero pericoloso.

La moneta è il dollaro statunitense (USD) e le carte di credito sono largamente accettate.
La rete GSM americana funziona su frequenze diverse da quelle europee ed è perciò necessario utilizzare un telefono tri-band.
Servono infine i convertitori di voltaggio per adattare le apparecchiature elettriche europee allo standard di corrente americano che è 110-120 volt; utili anche gli adattatori a lamelle per le spine. I grandi alberghi forniscono spesso entrambi.
Prima di partire registratevi sul sito: Dove siamo nel mondo a cura del Ministero degli Esteri.

Viaggio indipendente
Destinazione perfetta per una vacanza fai da te. Evitando l'alta stagione, ovvero i mesi estivi e il picco invernale tra dicembre e marzo, si trova posto ovunque.
Tutto è ben organizzato, i voli interni garantiscono collegamenti rapidi perciò basta pianificare un itinerario sensato per riuscire a visitare anche due isole diverse nelle classiche due settimane di vacanza. Big Island e Kaua'i, ai due estremi della catena, sono sicuramente un'ottima scelta.

Per muoversi è quasi d'obbligo noleggiare un'auto, dato che è difficile raggiungere i tanti luoghi di interesse con i mezzi pubblici. La maggior parte delle strade sono in buone condizioni e le tariffe per il noleggio decisamente più economiche che da noi.
Negli Stati Uniti c'è una naturale propensione a viaggiare in fuoristrada; in realtà, se non avete intenzione di percorrere sentieri sterrati, un'utilitaria è più che sufficiente. Attenzione a non superare i limiti di velocità, i controlli sono molto severi.

Nessun problema per l'alloggio, si può scegliere qualsiasi tipo di sistemazione: alberghi, B&B, oppure appartamenti in residence (condos). Sono tutti perfettamente attrezzati e quasi sempre dotati di parcheggio.
Si trovano inoltre ottimi campeggi, alcuni dei quali in stupende posizioni all'interno dei parchi. Le spiagge sono pubbliche, anche quelle degli hotel.
Per fermarsi a dormire una notte ad Honolulu, il Miramar at Waikiki è un albergo ordinario, come tanti altri nel quartiere che si affaccia sulla spiaggia di Waikiki, ma è pulito e offre un buon rapporto qualità prezzo.
A Big Island un B&B intrigante è Cedar House; i proprietari mettono a disposizione 4 stanze doppie e un delizioso cottage indipendente all'interno di una bella piantagione di caffè affacciata sull'oceano. La struttura si trova a sud di Kona, nei pressi di Kealakekua, in ottima posizione per muoversi lungo la costa occidentale di Hawaii.
Un altro buon indirizzo è Aloha Junction B&B, location perfetta per fermarsi qualche giorno sulle pendici del Kilauea; i proprietari sono accoglienti, conoscono bene l'isola e sapranno senz'altro darvi ottimi consigli "off the beaten truck".

La costa settentrionale di Kauai è forse la più bella di tutta l'isola; per godersela in tutta tranquillità non c'è miglior posto del Birdsong home. E' un solo cottage, curatissimo nei dettagli e arredato con gusto, con un patio esterno che affaccia sulla montagna, e un altro che dà sull'oceano. A disposizione degli ospiti anche una vasca idromassaggio in un angolo del lussureggiante giardino. Prenotazione obbligatoria, prezzo tutto sommato accettabile.

La cucina delle Hawaii è multietnica, come la sua popolazione, con decise influenze giapponesi e cinesi ma ciò che viene proposto più frequentemente sono intrugli agrodolci spacciati per pietanze hawaiane per la semplice aggiunta di ananas e noci di macadamia.
Per la gioia dei numerosi turisti americani, e non solo per loro, si trovano tutte le principali catene di fast food. Ottima la frutta che alle Hawaii si produce in abbondanza: guaiavo, mango, litchi, papaya, carambola e naturalmente, ananas a volontà.
Da gustare in vacanza e magari poi mettere in valigia per regalarlo agli amici più cari, il pregiatissimo caffè Kona.

continua a leggere: Il Paese - per conoscere meglio la tua destinazione

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.



line line line
  • Paesi

line