Sei in: Storie dai Tropici --> Terremoti, uragani e altri disastri: gli animali hanno un sesto senso?
line

Storie dai Tropici

Terremoti, uragani e altri disastri: gli animali hanno un sesto senso?

(State College, PA , USA - 21/8/2012)

Gli animali possono prevedere catastrofi naturali come uragani, terremoti e tsunami? I proprietari di cani, gatti e di altri animali domestici giurano di sì. Gli scienziati sono scettici. Eppure cani che guaiscono prima del terremoto, gatti stranamente irrequieti, ma anche mucche che non danno più latte o api che abbandonano l'alveare prima che si verifichi un qualche cataclisma sono comportamenti ripetutamente osservati. Cosa c'è di vero?

In Giappone, terra ad alto rischio sismico, hanno condotto studi approfonditi su alcuni animali e sul loro presunto sesto senso, per verificare la possibilità di creare sistemi di allarme basati proprio su queste stranezze. E lo stesso hanno fatto i ricercatori statunitensi.

Dopo molti anni i sismologi del prestigioso US Geological Survey sono giunti alla conclusione che le anomalie nel comportamento animale non possono essere utilizzate per prevedere i terremoti. Semplicemente perché non c'è un nesso riproducibile tra il comportamento insolito di molti animali e il verificarsi di un terremoto o di altro cataclisma.

Gli animali modificano il proprio comportamento per molte ragioni. In Florida, i ricercatori che studiavano un gruppo di squali dotati di trasmittente li hanno visti immergersi in acque più profonde poco prima dell'arrivo di un grande uragano. Gli uccelli invece reagiscono ad una tempesta tropicale imminente posandosi a terra oppure allontanandosi velocemente dall'area. Persino i lombrichi si infilano sottoterra prima che il territorio venga inondato.

Gli uccelli sono sensibili alle variazioni di pressione atmosferica che accompagnano le tempeste, spiegano gli esperti, e gli squali sentono che le condizioni del mare stanno peggiorando.
Quando nel 2004 uno tsunami devastò le coste lungo l'Oceano Indiano, la gente vide gli animali fuggire verso le colline interne, cercando rifugio tra le foreste; in gran parte scamparono al cataclisma, semplicemente perché buoni corridori e capaci di arrampicarsi sugli alberi

Che molti animali sappiano fuggire dal pericolo meglio degli esseri umani è un dato di fatto e che possano percepire prima di noi alcuni segnali è fuori di dubbio: purtroppo però non possono aiutarci a prevedere i disastri naturali.

Altri dettagli: AccuWeather
Leggi anche: A caccia di uragani e Quando la terra trema

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line