Sei in: Storie dai Tropici --> Vittime dei paramilitari fanno causa alla Chiquita
line

Storie dai Tropici

Vittime dei paramilitari fanno causa alla Chiquita

(Florida, Stati Uniti - 15/4/2010)

Si apre un altro capitolo sulle operazioni della multinazionale della banana in America latina. 242 colombiani, i cui parenti sono stati rapiti e assassinati dai paramilitari, citano in giudizio la Chiquita e chiedono risarcimenti per 1 miliardo di dollari.

Secondo la denuncia presentata dai querelanti, la responsabilità di Chiquita nei massacri compiuti prima del disarmo del 2003 è riconducibile all'aiuto finanziario fornito dalla società alle attività del gruppo paramilitare di destra AUC (Autodefensas Unidas de Colombia).

Chiquita ammette di aver più volte finanziato sia le milizie di destra che i guerriglieri delle FARC. Nel marzo del 2007 si è accordata con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, accettando di pagare 25 milioni dollari di multa, dopo essersi dichiarata colpevole di aver effettuato pagamenti mensili ai paramilitari dell'AUC per più di 1,7 milioni dollari nel periodo 1997-2004.

La multinazionale, che lo scorso anni ha registrato un fatturato di oltre 3,5 miliardi di dollari, sostiene che il denaro serviva a tutelare i lavoratori Chiquita in un momento in cui rapimenti e omicidi erano all'ordine del giorno nelle regioni dove si estendono le piantagioni di banane della società.

"Chiquita ha già ammesso un comportamento criminale che ha violato la legge federale, rendendo sistematicamente contributi finanziari ad un'organizzazione terroristica straniera", ha detto ieri l'avvocato dei querelanti. "Eppure si è rifiutata di fornire un risarcimento alle vittime di atrocità terroristiche, rese possibili attraverso il suo regolare, ripetuto e consapevole sostegno finanziario".

La struttura paramilitare AUC è stata dichiarata dagli Stati Uniti un'organizzazione terroristica straniera nel 2001. I paramilitari colombiani sono, per ammissione delle stesse agenzie statunitensi, tra i maggiori trafficanti di droga; quasi un paradosso, visto che furono creati 20 anni fa con l'appoggio della CIA e con lo scopo dichiarato di combattere la guerriglia e proprio il narcotraffico.

Secondo Human Rights Watch i paramilitari colombiani sarebbero responsabili dell'80% degli abusi di diritti umani commessi in Colombia; eppure l'attuale governo di Uribe ha concesso loro una sostanziale impunità. Molti sono stati "reintegrati", andando a rafforzare il legame tra militari e paramilitari, ad altri viene garantita una riduzione della pena in cambio della smobilitazione.

Altri dettagli su Reuters
Leggi anche: Dossier Tropici - Le repubbliche delle banane

Schede PaesiTropicali: Colombia

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line