Sei in: Storie dai Tropici --> Nuova eruzione in America latina; migliaia di ecuadoregni costretti alla fuga
line

Storie dai Tropici

Nuova eruzione in America latina; migliaia di ecuadoregni costretti alla fuga

(Quito, Ecuador - 29/5/2010)

Dopo il Guatemala, dove l'eruzione del Pacaya ha provocato due morti e tre dispersi, anche l'Ecuador è in allarme rosso a causa di un vulcano. Il Tungurahua, un massiccio vulcanico andino alto 5.000 metri, è in piena fase esplosiva da ieri.
Dalla bocca eruttiva del cratere si è alzata una colonna di fumo e ceneri che ha raggiunto 10 chilometri d'altezza.
Il materiale piroclastico, ricaduto sul fianco del cratere, non ha causato vittime ma 2.500 persone, in cinque distretti del paese, sono state costrette ad abbandonare precipitosamente le loro case.

La cenere, che ha ricoperto diverse città degli altipiani andini, ha raggiunto anche la costa. La direzione nazionale dell'Aviazione Civile ha chiuso l'aeroporto di Guayaquil sull'Oceano Pacifico. Anche i voli tra Quito e Lima sono stati sospesi.

Secondo il rapporto dell'Istituto Geofisico, dopo la prima violenta esplosione di ieri l'attività ha mostrato un calo nel primo pomeriggio, anche se il processo eruttivo rimane tuttora in corso.
Il Tungurahua si trova nella regione centrale dell'Ecuador, 135 km a sud di Quito. L'ultima sua eruzione, nell'agosto del 2006, ha causato la morte di sette persone e distrutto centinaia di case.

Altri dettagli su: BBC Mundo




line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line