Sei in: Storie dai Tropici --> Guerra delle favelas a Rio: si aggrava il bilancio degli scontri
line

Storie dai Tropici

Guerra delle favelas a Rio: si aggrava il bilancio degli scontri

(Rio de Janeiro, Brasile - 26/11/2010)

Rio è sotto assedio: è salito a più di trenta morti il bilancio della guerriglia urbana scatenata dalle gang criminali, in risposta all'azione di bonifica delle favelas, messa in atto dal governo brasiliano.
Gli scontri proseguono ormai da cinque giorni: le violenze erano scoppiate domenica, quando dal carcere è giunto l'ordine dei boss del narcotraffico di reagire alla presenza della polizia nelle favelas e alle operazioni che avevano portato a diversi arresti e al sequestro di armi e droga.

Il piano del governo di Vilma Rousseff, e prima di lei quello di Lula, nasce dall'esigenza di migliorare la sicurezza e abbattere il tasso di criminalità di Rio, anche in vista dei prossimi mondiali di calcio; la neo eletta presidente aveva inoltre promesso ai residenti delle favelas luce, acqua e condizioni migliori.
Grazie alle operazioni condotte dalle Unidades de polícia pacificadora negli ultimi due anni, diverse zone di Rio sono state bonificate dalla criminalità organizzata. Secondo i funzionari, molti trafficanti, espulsi da altre baraccopoli della città, si sono rifugiati a Vila Cruzeiro, nella zona nord di Rio.

Ed è qui che da qualche giorno si concentra una guerra spietata: il governo brasiliano, poco disposto a lasciarsi condizionare dal ricatto delle bande criminali, che avevano appiccato il fuoco in diverse zone, bruciando bus e auto e sparando tra la folla, ha inviato i mezzi blindati.
In queste ore per le strade di Vila Cruzeiro circolano i carri armati della Marina militare, che operano a supporto degli ottocento militari e delle migliaia di unità di polizia già schierate per vincere la resistenza delle gang armate.

I residenti delle favelas sono blindati in casa, in preda alla disperazione: non possono uscire per recarsi al lavoro, i bambini non vanno a scuola. Nel fuoco incrociato sono già rimasti uccisi diversi civili innocenti.
Le autorità hanno fatto sapere di aver ripreso oggi il controllo di Vila Cruzeiro, ma secondo alcuni testimoni si continua a sparare.

Altri dettagli su: BBC news


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line