Sei in: Storie dai Tropici --> Panico all'aeroporto di Harare, ma era un'esercitazione
line

Storie dai Tropici

Panico all'aeroporto di Harare, ma era un'esercitazione

(Harare, Zimbabwe - 5/8/2010)

Il giallo del Boeing 767 proveniente da Londra, coinvolto in un incidente in fase di atterraggio in Zimbabwe, è stato risolto: si è trattato di un'esercitazione. Alcuni testimoni avevano riferito di aver visto fumo proveniente da un aereo e ambulanze che correvano sulle piste dell'aeroporto di Harare.
I funzionari dell'aviazione civile del paese africano hanno poi confermato l'incidente, dichiarando che tra i passeggeri c'erano alcuni feriti.

Il mistero si è infittito quando un portavoce della British Airways ha fatto sapere che nessun aereo della compagnia aveva avuto incidenti. Lo stesso annuncio giungeva dall'amministratore delegato di Air Zimbabwe, l'unica altra compagnia ad avere voli diretti tra Londra e Harare. Intanto dal portavoce della Boeing non arrivavano informazioni.

Finalmente si è appreso che non si trattava di un incidente aereo ma di un'esercitazione d'addestramento. Gli unici a non tenere le bocche cucite sono stati alcuni funzionari della South African Airways e di Kenya Airways, che già qualche ora fa avevano fatto circolare la notizia.

Un Boeing 767 può trasportare fino a 375 passeggeri. Nel novembre dello scorso anno, un aereo dell'Air Zimbabwe fu costretto a deviare bruscamente dalla pista di Harare, dopo aver investito un gruppo di facoceri. Per fortuna in quell'occasione ci furono solo due feriti.

Altri dettagli su: Rainews 24


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line