Sei in: Storie dai Tropici --> Islanda/Ceneri vulcano: anche i fiori bloccati in aeroporto
line

Storie dai Tropici

Islanda/Ceneri vulcano: anche i fiori bloccati in aeroporto

(Nairobi, Kenya - 17/4/2010)

Con l'estendersi del caos nei cieli d'Europa, per gli effetti dell'eruzione vulcanica in Islanda, continua l'odissea dei passeggeri rimasti bloccati negli aeroporti di mezzo mondo. Sono milioni i viaggiatori che non possono partire o quelli che non riescono a tornare a casa.

Ma oltre ai passeggeri rimangono ferme quelle merci che ogni giorno provengono in aereo dai paesi caldi del mondo. I fiori per esempio.

All'aeroporto di Nairobi 500 tonnellate di rose, orchidee, lilium e altri fiori recisi aspettano di essere imbarcati; ogni giorno arrivano nuovi carichi dalle piantagioni della Rift Valley, dove si deve continuare a raccogliere, e lo stock aumenta e il marciume pure.

Dal Kenya Flower Council, la principale associazione dei produttori, fanno sapere che le perdite ammontano a 1,5-2 milioni di dollari al giorno. I fiori rappresentano infatti il 20% delle esportazioni del paese e la quasi totalità della produzione è diretta ai mercati europei. Un duro colpo per un distretto industriale dove lavora più di un milione di persone.

Come in altri settori di occupazione in Kenya, spesso le condizioni di lavoro sono estremamente dure, gli stipendi degli addetti alle piantagioni iniqui e non viene utilizzata alcuna protezione nei trattamenti con i pesticidi, necessari al ciclo di produzione di fiori da esportazione.

Ma una risposta alle pratiche di sfruttamento c'è, e ancora una volta viene dal mercato equo e solidale, cui aderiscono organizzazioni che operano nel rispetto dei lavoratori e dell'ambiente.

Da qualche anno è infatti possibile acquistare rose a gambo lungo certificate Fairtrade che si possono trovare in alcuni negozi ma soprattutto nelle grandi catene di distribuzione che aderiscono al circuito, come Coop e Esselunga. Non è sempre facile trovarle, perché manca ancora una domanda da parte del mercato; motivo in più per informarci, cambiare i nostri acquisti e comprare o regalare, alla prossima occasione, fiori solidali.

Altri dettagli su BBC News

Fairtrade italia - area consumatori

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line