Sei in: Storie dai Tropici --> Velenosi ospiti nelle lagune maldiviane
line

Storie dai Tropici

Velenosi ospiti nelle lagune maldiviane

(Male, Maldive - 21/7/2011)

In questi giorni nelle azzurre lagune delle Maldive viene segnalata la presenza di un ospite scomodo: la caravella portoghese, nota anche con il nome Portuguese Man-o-War.
Questa delicata ma infida creatura, parente stretta delle meduse, viaggia in mare sospinta dalle correnti, trascinando una serie di sottili filamenti, la cui lunghezza può superare i 30 metri.
Individuarli in tempo è praticamente impossibile. Come nella peggiore tradizione, i tentacoli della Physalia physalis - questo è il suo nome scientifico - sono provvisti di aculei fortemente urticanti; la prima reazione al contatto è una sensazione di acuto bruciore, cui segue un dolore lancinante. In alcuni casi il quadro clinico si complica; la scarica di tossine può provocare reazioni di shock e gravissime complicanze a carico dell'apparato cardiorespiratorio e renale, potenzialmente letali.

Le fisalie non sono tra gli habitué delle Maldive ma, occasionalmente, possono essere presenti in gran numero; le colonie restano intrappolate dalla barriera e rimangono nelle lagune per poi finire spiaggiate, spiega la biologa Verena Wiesbauer Ali, autrice di un interessante libro sulle specie marine pericolose delle Maldive.

Attualmente il rischio è segnalato nelle lagune e intorno ai reef di molte isole maldiviane, tra cui l'Atollo di Male Nord, Baa, Ari Nord e Gaaf Dhaal.
Dal Four Seasons Resort di Landaa Giraavaru riportano la presenza in acqua di alcune colonie di fisalia, molte invece quelle davanti al lussuoso Huvafen Fushi di Male nord, dove le indesiderate creature sono state trovate spiaggiate per un'intera settimana.
In questi casi è bene evitare di camminare a piedi nudi in spiaggia, poiché i tentacoli possono essere ancora urticanti dopo la morte dell'animale, persino se si tratta di frammenti che si sono staccati dal corpo.

Lo staff dei resort è tenuto ad informare i turisti del rischio che potrebbero correre andando a fare snorkeling o soltanto bagnandosi in mare; e così stanno facendo alle Maldive. C'è chi indossa mute leggere, qualche vacanziere invece rinuncia e torna sconsolato alla sua beach villa.
Tra i nemici naturali delle caravelle portoghesi ci sono le tartarughe, ma pare che i predatori non siano in numero sufficiente a contrastare l'invasione delle velenose colonie.

Altri dettagli su: Minivan News
Leggi anche: Le specie marine pericolose delle Maldive
Schede PaesiTropicali.com: Maldive

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line