Sei in: Storie dai Tropici --> Morire in vacanza sulle strade della Namibia
line

Storie dai Tropici

Morire in vacanza sulle strade della Namibia

(Windhoek, Namibia - 17/8/2011)

Le strade accidentate della Namibia hanno fatto altre vittime e per l'ennesima volta una vacanza in un territorio spettacolare si è trasformata in tragedia. Lunedì nella regione meridionale del Karas un minibus con una ventina di turisti italiani a bordo si è ribaltato: una donna originaria di Vercelli è rimasta schiacciata dal mezzo ed è morta sul colpo. I feriti sarebbero almeno 15, due dei quali in condizioni gravissime.

Dalle prime ricostruzioni risulta che l'improvviso scoppio di una gomma abbia fatto perdere il controllo del veicolo 4x4 su cui viaggiavano gli italiani; il conducente è riuscito a schivare l'impatto frontale con un camion che procedeva in direzione opposta, ma non ha potuto evitare che il mezzo si capovolgesse, sbalzando fuori i passeggeri che, evidentemente, non indossavano le cinture di sicurezza.

I feriti sono stati trasportati con l'eliambulanza dal luogo dell'incidente, tra Goageb e Bethanie, nei due principali ospedali della capitale, dove i più gravi sono stati già operati. Dal consolato italiano di Pretoria, competente per la Namibia, fanno sapere che gli italiani coinvolti nell'incidente sono stati ben assistiti e che nelle prossime ore è previsto il rientro di chi è in condizioni sufficientemente stabili da essere trasportato.

Secondo quanto riportato dal portale All Africa, ci sarebbe stato invece un ritardo nei soccorsi, dovuto inizialmente all'isolamento della regione e, in un secondo momento, al presunto rifiuto da parte dell'ospedale di Windhoek di accettare pazienti non in grado di sostenere la spesa delle cure. Un problema che pare sia stato risolto dopo un accordo tra la compagnia privata namibiana E-Med Rescue 24 e Europ Assistance.

I turisti italiani viaggiavano con “Avventure nel mondo”, un operatore specializzato in vacanze fuori dai canali del turismo tradizionale; per tre anni consecutivi durante i viaggi organizzati in Namibia da quest'agenzia si sono verificati incidenti in cui sono rimasti coinvolti italiani e le polemiche non sono mancate.
Ma al di là delle eventuali responsabilità dell'agenzia, tutte ancora da accertare, resta il problema di fondo: troppo spesso quando ci troviamo all'estero tendiamo a sottovalutare il rischio di incidente stradale e non rispettiamo le più comuni norme di sicurezza, come quella di moderare la velocità e indossare le cinture.
In Namibia ci sono strade asfaltate in buone condizioni, ma anche piste sterrate piene di cunette e di dossi, dove è facilissimo perdere perdere il controllo del veicolo. Perché correre stupidi rischi proprio quando siamo in vacanza?

Altri dettagli su: All Africa
Schede PaesiTropicali.com: Namibia

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line