Sei in: Storie dai Tropici --> Nascondeva 14 pitoni reali arrotolati sul torace
line

Storie dai Tropici

Nascondeva 14 pitoni reali arrotolati sul torace

(Kristiansand, Norvegia – 27/10/2009)

Un giovane norvegese tentava di rientrare in patria con 14 pitoni reali e 10 gechi leopardo.
I serpenti li aveva prima arrotolati accuratamente all’interno di calzini e poi aveva fissato ciascun sacchettino al proprio torace con il nastro adesivo; i gechi invece li portava sotto i pantaloni, alloggiati in piccoli contenitori ben saldati alle gambe con lo stesso nastro. Al controllo in dogana non si aspettavano certo uno spettacolo simile: gli ufficiali lo avevano fermato dopo aver trovato una tarantola viva nel suo bagaglio. Evidentemente il norvegese si fidava poco della tarantola, quella l’aveva lasciata in valigia.
L’uomo viaggiava su un ferry proveniente dalla Danimarca, sperando così di eludere i controlli aeroportuali, e non ha saputo giustificarsi in altro modo se non ammettendo di andare pazzo per i rettili. Il norvegese, arrestato per importazione illegale di rettili, non ha voluto chiarire se gli animali fossero destinati alla vendita o se il contrabbando fosse “per uso personale”.
La notizia può far sorridere o provocare disgusto, comunque sta facendo il giro del mondo. Il fenomeno dell’importazione illegale di animali protetti è purtroppo ben noto e i sequestri di specie tropicali, sempre più frequenti, interessano anche molti turisti, nonostante siano in vigore norme precise che vietano tale pratica. I pitoni reali trovati sul torace dell’uomo erano nati da poco e quindi di dimensioni contenute. La specie (Python regius) nativa dell’Africa è comunque la più piccola tra i costrittori ed è apprezzata dagli amanti dei rettili in quanto sopravvive facilmente in cattività ed è docile; insomma un pet ideale. Ma essendo minacciato di estinzione il pitone reale è inserito tra le specie CITES e può essere detenuto o venduto solo in presenza di adeguata documentazione. Quelli che sfuggono alle maglie dei controlli sono tanti. E sono anche troppi gli sciagurati che, finita la passione esotica, abbandonano specie tropicali in un ambiente che non è il loro. Il 20 ottobre scorso la forestale di Castelfusano ha catturato un secondo esemplare di Crotalus Atrox, un velenoso serpente a sonagli abbandonato in una pineta pubblica alle porte di Roma. Tre settimane prima ne avevano acciuffato un altro, sempre di un metro e mezzo di lunghezza e sei chili di peso. Il 7 ottobre un alligatore, presumibilmente proveniente dal Brasile, girava spaventato tra gli orti di un paesino in provincia di Bassano.

per maggiori dettagli: The Guardian - UK

Dossier Tropici: Souvenir a rischioo

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line