Sei in: Storie dai Tropici --> Orlando: orca in cattività uccide la sua istruttrice
line

Storie dai Tropici

Orlando: orca in cattività uccide la sua istruttrice

(Orlando, Florida, USA - 25/2/2010)

Il rapporto tra Tilikum, un'orca di una ventina di metri e quasi sei tonnellate di peso, e la sua allenatrice, Dawn Brancheau, una donna con 16 anni di esperienza alle spalle, si è concluso con un tragico incidente.
E' accaduto ieri pomeriggio nel parco acquatico SeaWorld di Orlando, in Florida. Secondo alcuni testimoni, la donna si trovava sul bordo della piattaforma e aveva appena finito di presentare lo show a cui migliaia di spettatori avrebbero assistito. L'orca è balzata fuori dalla piscina, ha afferrato l'istruttrice per la vita e ha iniziato a scuoterla violentemente, trascinandola sott'acqua. "L'ultima cosa che abbiamo visto è stata la sua scarpa che galleggiava" ha riferito uno spettatore. L'allarme è scattato immediatamente: mentre il pubblico veniva evacuato, i pompieri recuperavano il corpo della donna e tentavano inutilmente di rianimarlo.
Dopo l'incidente, il parco divertimenti di Orlando, è stato chiuso ed è ora in corso l'inchiesta sulla morte di Dawn Brancheau. Jim Solomons, portavoce dell'Orange County Sheriff's Office, ha detto che, nonostante quanto riferito dai testimoni, i primi resoconti indicano che la donna sarebbe scivolata, cadendo poi nella vasca. Intanto, anche il SeaWorld di San Diego ha sospeso gli show con le orche.
La tragica morte dell'istruttrice riapre il dibattito sulla questione se i grandi mammiferi intelligenti debbano essere tenuti in cattività.
Malgrado la sua fama di orca assassina Orcinus orca è in realtà il più grande membro della famiglia dei delfini. Vive in tutti gli oceani, dai mari artici a quelli tropicali, ed è considerata una delle tante specie a rischio, a causa dell'inquinamento e della perdita dell'habitat.
A differenza di quanto accade con altri predatori, come squali, leoni o tigri, in natura sono rarissimi gli attacchi documentati di orche nei confronti dell'uomo. Invece non è la prima volta che si verificano incidenti tra orche tenute in cattività e i loro istruttori. La stessa Tilikum, soprannominata Telly, era rimasta coinvolta, insieme ad altre due orche, nella morte di un addestratore, avvenuta nel 1991 in un parco divertimenti del Canada. Anni dopo, un uomo fu trovato morto nella piscina accanto all'animale; l'inchiesta stabilì che si trattava di qualcuno introdottosi nel parco dopo l'orario di chiusura e finito, chissà come, nella vasca di Telly, che da allora fu venduta al SeaWorld di Orlando. Nel 2006 un istruttore se la cavò con un piede rotto, dopo essere stato aggredito e tenuto sott'acqua da un'orca nel Seaworld di San Diego, in California.
E' naturale chiedersi se un predatore degli oceani di tali dimensioni, dotato di meccanismi cerebrali complessi e capace di elaborare molteplici messaggi visivi e linguistici per comunicare con i propri simili, possa essere costretto a vivere in piscine che, per quanto grandi, rappresentano in proporzione l'equivalente di una vasca da bagno.
Il pubblico potrebbe essere forse educato alla conoscenza e alla conservazione di alcune specie selvatiche senza che queste vengano necessariamente tenute in cattività, negli zoo come nei parchi, dove sono addestrate ad esibirsi in spettacoli quotidiani?

Per altri dettagli: BBC news


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line