Sei in: Storie dai Tropici --> Perù alla svolta
line

Storie dai Tropici

Perù alla svolta

(Lima, Perù - 6/6/2011)

Primi risultati delle elezioni presidenziali in Perù: Ollanta Humala vince su Keiko Fujimori, figlia dell'ex dittatore Alberto Fujimori, in carcere per corruzione e violazione dei diritti umani. Dopo decenni di governi che hanno svenduto le ricchezze del paese alle multinazionali e represso con il sangue le proteste degli indigeni, sembra realizzarsi il desiderio di svolta della società peruviana.
Nei giorni precedenti al ballottaggio, Lima e molte altre città del Perù sono state teatro di manifestazioni che hanno visto scendere in piazza un movimento sociale molto eterogeneo, composto da giovani peruviani, donne, ambientalisti, indigeni, intellettuali e attivisti dei diritti umani, tutti uniti al grido di "Con speranza e dignità, mai più Fujimori".

Ollanta Humala, 48 anni, candidato della sinistra nazionalista e fautore di una politica di ridistribuzione delle ricchezze in un paese di grandi disuguaglianze, ha convinto e messo d'accordo fasce diverse della società civile peruviana.
La signora Fujimori, appoggiata dall'elite economica liberista, aveva fatto appello ai nostalgici degli anni novanta, ricordando come il padre avesse domato l'inflazione e sconfitto i ribelli di Sendero Luminoso. Ma non poteva convincere i parenti delle vittime di Fujimori e nemmeno tutti coloro che portano ancora il ricordo dell'immonda dittatura de El Chino, degli squadroni della morte e delle esecuzioni extra giudiziali di migliaia di prigionieri politici.

Il ballottaggio di ieri ha visto fronteggiarsi due candidati agli estremi opposti dello spettro politico e Humala vince di misura: il suo passato nell'esercito, il suo tentativo di golpe contro Fujimori padre e soprattutto la sua amicizia con Chavez hanno pesato sul voto dei peruviani. Ma il programma di governo di Humala è molto più vicino alle politiche progressiste brasiliane che al populismo venezuelano. Non a caso, a favore di Humala si è schierato persino lo scrittore premio Nobel Mario Vargas Llosa, noto per le sue idee liberiste.
Con questo voto storico anche il Perù si allinea al fenomeno di inizio millennio in America latina, che vede l'avanzare di un'onda socialista progressista con la questione sociale al centro dell'agenda di governo.

Altri dettagli su: Ansa latina
Schede PaesiTropicali.com: Perù

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line