Sei in: Storie dai Tropici --> Grande Barriera Australiana: alto l’allarme ma rischio di catastrofe contenuto
line

Storie dai Tropici

Grande Barriera Australiana: alto l’allarme ma rischio di catastrofe contenuto

(Queensland, Australia - 5/4/2010)

Il rischio che si verifichi una catastrofe ecologica nella grande barriera corallina australiana è basso, almeno secondo Patrick Quirk, direttore generale della sicurezza marittima del Queensland (MSQ).
Sabato un cargo cinese carico di petrolio e di carbone si era incagliato su una secca nei pressi di Douglas Shoal, al largo Rockhampton, scatenando il timore che la nave potesse spezzarsi in due e riversare in mare 65.000 tonnellate di carbone e 950 tonnellate di olio combustibile.

"Nelle condizioni attuali, riteniamo improbabile che la nave possa affondare, ma se il tempo peggiora, allora sarà un vero problema", riferisce Quirk.
Le squadre di recupero, salite a bordo della nave per determinare il danno strutturale, hanno confermato che il timone è gravemente danneggiato e che ci sono falle nel doppio fondo e in una delle cisterne del carburante.
Il cargo ha infatti già perso petrolio ma la fuoriuscita di greggio è per ora contenuta ad una chiazza di 3 km di lunghezza per 100 metri di larghezza.
Da ieri, riferiscono le squadre australiane, non ci sono state ulteriori fuoriuscite.

Intanto due rimorchiatori hanno agganciato il cargo e tentano di stabilizzarlo, mentre si mette a punto un piano per rimettere a galla la nave e trascinarla fuori dall'area del parco marino.
Se l'operazione non dovesse riuscire, una marea nera potrebbe distruggere uno degli ecosistemi più delicati del pianeta.

L'incidente è successo a circa 15 miglia nautiche, quasi 30 chilometri, dalla zona autorizzata alla navigazione. La nave Shen Neng I, che appartiene alla China Ocean Shipping Company (Cosco), era entrata illegalmente nell'area del parco marino e pare stesse procedendo a tutta velocità attraverso i pericolosi passaggi della grande barriera australiana.

Non è la prima volta che la Cosco è coinvolta in simili incidenti: nel 2007, fu responsabile di uno sversamento nella baia di San Francisco e un episodio analogo accadde nel 2009 nei mari norvegesi.

Altri dettagli su Herald Sun


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line