Sei in: Storie dai Tropici --> Cinque per mille. Si riduce ad un quarto il sostegno ai più deboli
line

Storie dai Tropici

Cinque per mille. Si riduce ad un quarto il sostegno ai più deboli

(Roma, Italia - 20/11/2010)

La notizia è avvilente: sono stati approvati in Parlamento i tagli al 5 per mille. Nel 2011, se non verranno apportate modifiche in Senato, i fondi destinati alle organizzazioni del terzo settore non potranno superare il tetto dei 100 milioni di euro.
Rispetto ai 400 milioni stanziati l'anno scorso, il colpo di scure riduce del 75% gli importi che andranno nelle casse delle associazioni non profit. Il grosso della fetta di quanto ognuno di noi versa liberamente con la dichiarazione dei redditi se lo trattiene lo Stato, che peraltro già imponeva, con il tetto precedente dei 400 milioni, una limitazione alla quota attribuibile alle Onlus.

Il limite a 100 milioni è prima di tutto un colpo basso al terzo settore, che si ripercuoterà con gravi contraccolpi sulle attività di sostegno ai più deboli, in Italia come nei paesi in via di sviluppo. Ma vuol dire anche tradire tutti quei cittadini che negli anni hanno dimostrato grande attenzione, fiducia e gradimento per lo strumento del cinque per mille.

Un paio di esempi, tra i tanti che potremmo citare.
Emergency utilizza l'intero ammontare dei fondi del 5 per mille per retribuire il personale nazionale e internazionale impegnato negli ospedali e coprire i costi di gestione delle strutture sanitarie, dei centri di riabilitazione e degli ospedali pediatrici.
Grazie alla fiducia espressa da tanti cittadini italiani le equipe di Emergency hanno curato, solo nel 2009, 433.000 pazienti in Afghanistan, Cambogia, Sierra Leone, Sudan, Iraq e Repubblica Centrafricana. Per dettaglio interventi vedi pagina Emergency, utilizzo del 5 per mille.

Medici Senza Frontiere è un'altra organizzazione che attraverso lo strumento del 5 per mille riesce a portare avanti importanti progetti nei luoghi più poveri del mondo. E come Emergency, pubblica i suoi bilanci on line.
La fiducia di chi ha espresso questa scelta è stata ricompensata dall'impegno di MSF nella prevenzione e nella cura di pazienti affetti da tubercolosi e AIDS in Zimbabwe e Repubblica Democratica del Congo, nei progetti di cura materno-infantile in Sierra Leone e nelle attività mediche di base e di chirurgia di guerra in Somalia.
Per MSF Italia, una delle prime per importo delle donazioni, i fondi raccolti attraverso il 5 per mille rappresentano il 19% del totale, le entrate provenienti da fondi pubblici meno dello 0,4%. Dettaglio interventi alla pagina MSF come utilizziamo i fondi del 5 per mille

Per sottoscrivere l'appello "Non toccate il 5 per 1000" vai su www.iononcisto.org


line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line