Sei in: Storie dai Tropici --> Haiti: un cimitero a cielo aperto
line

Storie dai Tropici

Haiti: un cimitero a cielo aperto

(Port-au-Prince, Haiti - 14/1/2010)

La terra continua a tremare ad Haiti, poche ore fa è stata registrata una nuova scossa di magnitudo 4,7 Richter.
La macchina degli aiuti umanitari si è messa in moto con centinaia di milioni di dollari già stanziati; ma a 36 ore dal sisma, non si vede ancora l'ombra dei soccorsi e si continua morire. Impossibile fare un bilancio ufficiale, c'è chi parla di mezzo milione di vittime.
Come sempre, i primi a raggiungere l'inferno sono stati i giornalisti che, armati di telecamere, documentano le immagini di una Port-au-Prince rasa al suolo: gente in lacrime che scava a mani nude, persone che vagano senza speranza tra i cumuli di macerie e cadaveri ammassati all'aperto, per strada, coperti da un lenzuolo. Nella capitale gli edifici rimasti in piedi si contano sulle dita di una mano e il solo ospedale ancora in funzione non può far fronte alle richieste di migliaia e migliaia di feriti. Nessun ospedale da campo è stato finora installato.
L'aeroporto è aperto ma seriamente danneggiato, la torre di controllo è stata ripristinata appena ieri sera; le linee telefoniche e la rete elettrica sono tuttora interrotte e attraverso il confine dominicano la viabilità è difficile. Secondo le principali organizzazioni internazionali è impossibile avviare una qualsiasi operazione umanitaria di successo, in mancanza di una benché minima organizzazione logistica. Due aerei militari USA sono atterrati da poco e 2.000 marines, a bordo di portaerei in rotta verso Haiti, sbarcheranno sull'isola nelle prossime ore. Previsto a breve l'arrivo degli aeri francesi e del Falcon decollato ieri sera da Ciampino.
Intanto la Repubblica Dominicana ha deciso di chiudere le frontiere, nel timore di ondate di haitiani in fuga dal terremoto.

I Video di Euronews

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line