Sei in: Storie dai Tropici --> Travolti dalla calca: 350 morti a Phnom Penh
line

Storie dai Tropici

Travolti dalla calca: 350 morti a Phnom Penh

(Phnom Penh, Cambogia - 23/11/2010)

E' finita in tragedia la popolare Festa dell'acqua che ogni anno si tiene sulle rive del Mekong, a Phnom Penh.
Prima la ressa di milioni di persone che si trovavano su un ponte per assistere alla gara delle barche, ai concerti e ai fuochi d'artificio, poi una strettoia, il panico e la fuga disordinata. Il bilancio è gravissimo: 347 morti e più di 400 feriti. Lo stesso meccanismo che aveva causato il dramma della Love Parade di Duisburg.

Sulle cause scatenanti il panico ci sono versioni contrastanti. Secondo alcune testimonianze, mentre la polizia cambogiana stava incitando la folla a scorrere sullo stretto ponte che collega Phnom Penh a Kos Pich (Diamond Island), qualcuno sarebbe rimasto folgorato dai festoni luminosi. Le persone hanno cominciato a correre in direzione opposta al flusso, calpestandosi l'una con l'altra.
Tutto sarebbe stato innescato dagli idranti usati dai poliziotti per disperdere la folla, versione subito smentita dal governo cambogiano. Diversi cadaveri riportano segni da scarica elettrica ma la maggior parte delle vittime sono morte per soffocamento o lesioni interne; molti anche quelli che, per sfuggire alla calca, si sono gettati nel Mekong e sono affogati.

La Festa dell'acqua è una dei più grandi celebrazioni cambogiane, che ricorre ogni anno al cadere della luna piena tra ottobre e novembre. Nasce dalla tradizione di ringraziare il Mekong per i raccolti e invocare prosperità nell'anno a seguire.

Altri dettagli su: France 24




line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line