Sei in: Storie dai Tropici --> Sessanta ore in acqua con gli squali
line

Storie dai Tropici

Sessanta ore in acqua con gli squali

(L'Avana, Cuba - 8/8/2011)

E' partita ieri dall'Avana e se tutto va liscio dovrebbe arrivare mercoledì a Key West, in Florida: 166 chilometri, 60 ore di traversata a nuoto in mare aperto. Diana Nyad, un'americana di 61 anni, è sicura di farcela senza alcuna protezione, anche se dovrà nuotare in acque infestate dagli squali. Un progetto folle ma, stando a quanto la matura signora ha più volte dichiarato, il sogno di una vita.

All'età di 28 anni Diana Nyad tenta la traversata Cuba Usa ma è costretta a rinunciare dopo 40 ore per le avverse condizioni del mare; allora aveva 28 anni ed era una delle più forti nuotatrici sulla lunga distanza. Ora ci riprova.
Ieri all'Avana ha salutato con un bacio sulla guancia il comandante della Marina Hemingway, che l'ha aiutata ad organizzare l'impresa, e si è tuffata in acqua. C'è voluto più un anno di negoziati tra i due paesi, che non hanno tuttora relazioni diplomatiche formali, ma alla fine i permessi sono stati concessi.

Pur non avendo una gabbia di protezione anti squalo, la Nyad non sarà comunque sola. La seguono due kayak e cinque barche d'appoggio, con a bordo medici nutrizionisti, cameraman e un team di subacquei specializzati, che indossano scudi elettrici anti squalo e sono pronti a saltare in acqua in caso di emergenza.
La nuotatrice si fermerà ogni 90 minuti per bere, sgranocchiare qualcosa e riposarsi, senza però uscire mai dall'acqua o appoggiarsi a un supporto.
Ce la farà? Diana Nyad ha già al suo attivo un record mondiale, stabilito nella traversata di 165 chilometri tra le Bahamas e la Florida; era il 1979, l'anno dopo il fallito tentativo tra Cuba e USA. Anche in quel caso, la nuotatrice non aveva una protezione anti squalo.

La volontà di raggiungere l'obiettivo non manca. La Nyad è fin troppo motivata e ha voluto dare un significato alla sua epica impresa: il suo è un atto simbolico, ha spiegato alla stampa, un raro momento che riunisce due nazioni lacerate da cinquantanni di ostilità. E poi c'è anche un'altra motivazione, quella di dimostrare che a 61 anni si può essere ancora giovani. E forse un po' folli.
Altri dettagli su: Diana Nyad Extreme Dream


Abbandona (aggiornamento 9/8/2011)
Si è dovuta fermare dopo 29 ore. Diana Nyad non ce l'ha fatta ad attraversare lo stretto della Florida a nuoto e ha rinunciato all'impresa. Era stata assalita da un forte dolore ad una spalla ma continuava a nuotare, poi un attacco d'asma e conati di vomito l'hanno indotta a salire a bordo di una delle barche d'appoggio. E' stata la scelta giusta, non sono triste, ha dichiarato la Nyad.

Leggi anche: Chi ha paura dello squalo?
Schede PaesiTropicali.com: Cuba

line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line