Sei in: Storie dai Tropici --> E' un mondo meraviglioso, teniamocelo stretto
line

Storie dai Tropici

E' un mondo meraviglioso, teniamocelo stretto

In questa rubrica, come ogni anno da quando siamo on line, abbiamo dato notizie, aggiornato chi ci legge su fatti, misfatti e accadimenti che quotidianamente riguardano i paesi tropicali, la loro natura esuberante e soprattutto la gente che li abita.

Guardando indietro, la maggior parte delle volte abbiamo parlato però di catastrofi naturali, tragedie, malattie, guerre e diritti umani violati. Perché i Tropici sono un bel posto dove andare in vacanza, ma oltre i confini dorati del bungalow c'è anche una realtà diversa. Come del resto in tutto il mondo.

Le foreste pluviali scompaiono progressivamente, il tasso di estinzione delle specie animali cresce, le carestie continuano a decimare popolazioni bisognose, le guerre non finiscono mai di uccidere, eppure il nostro pianeta racchiude ancora tante cose sorprendenti da vedere, da scoprire, da amare e, naturalmente, da rispettare.

Tropici in diretta vuole allora riproporre una canzone, nella versione “recitata” dal famoso naturalista e divulgatore scientifico David Attenbourogh. La canzone è stata scritta nel 1968, un anno caldo come tutti ricordano, ma il testo per fortuna è ancora oggi attuale. E le immagini che scorrono in questo video sono solo un piccolo assaggio di quanto il nostro mondo ha da offrirci.

Continuiamo perciò a viaggiare, conoscere e scoprire, cercando di non diffidare troppo del futuro, perché questa Terra, l’unica che abbiamo, è ancora un mondo meraviglioso.

Buon 2012 a tutti




Vedo alberi verdi e anche rose rosse
le vedo sbocciare per me e per te
e penso dentro di me, che mondo meraviglioso!

Vedo cieli blu e nuvole bianche,
giorni di luce benedetta e notti di sacro buio
e penso dentro di me, che mondo meraviglioso!

I colori dell'arcobaleno, così belli nel cielo
sono anche sui volti della gente che passa
e vedo amici darsi la mano e dirsi "come va?"
ma in realtà vogliono dirsi: "ti voglio bene!"

Sento bambini che piangono, li vedo crescere
conosceranno più cose di quante potrò conoscerne io
e penso dentro di me, che mondo meraviglioso!

Sì, fra me e me penso, che mondo meraviglioso!


I see trees so green, red roses too
I see them bloom for me and you.
And I think to myself what a wonderful world.

I see skies so blue and clouds so white.
The bright blessed day, the dark sacred night.
And I think to myself what a wonderful world.

The colors of the rainbow so pretty in the sky
are also on the faces of people going by.
I see friends shaking hands saying how do you do.
They're really saying I love you.

I hear babies crying, I watch them grow.
They'll learn much more than I'll ever know.
And I think to myself what a wonderful world.

Yes I think to myself what a wonderful world.



line

     
     
     


Hai un sito o un blog? PaesiTropicali.com ti è piaciuto? allora regalaci un Link
Con il tuo aiuto il nostro portale diventerà sempre più utile e interessante. Grazie.


line line